899 porno basso costo di Sandra la Vacca

899 porno basso costo di Sandra la Vacca: il telefono erotico più sexy della Rete! con la matura più porca in assoluto!

899.04.20.21

Solo 96 cents. al minuto iva inclusa da tutti i cellulari!! il vero e unico telefono erotico veramente a basso costo!

899 porno basso costo con Sandra la vacca

Per fortuna che il sesso al telefono non è più un tabù, o meglio non è quel tipo di tabù al quale eravamo abituati, quindi ora è possibile, seppure nella massima discrezione e riservatezza, intrattenersi al telefono con una delle meravigliose e deliziose signorine degli 899 erotici… piccole donne ma voraci come vongole per il cazzo di tutti i maschietti arrapati. Il nostro è un telefono sexy molto particolare, infatti una volta chiamato il numero che vedrete, sarete voi stessi a scegliere la ragazza con cui parlare, noi non imporremo nulla. Tutti i vostri sensi saranno coinvolti e percepiranno nel profondo questa esperienza molto unica e ricca di particolari per voi certamente nuovi e anche strani, forse, ma lasciatevi andare, fluttuate tra le voci calde, dolci e perverse delle nostre puttane, accontentare i clienti è il nostro mestiere.

Sentiamo quindi dalla viva voce di una nostra ragazza cosa ne pensa:

“fin da giovane facevo del sesso telefonico coi miei fidanzatini (ora ho 27 anni) quindi per me più che un lavoro è una necessità di vita, in quanto ho la fighetta sempre umida e calda… Ricordo quando nel pieno della adolescenza frotte di ragazzi mi gironzolavano attorno, mi corteggiavano e mi scopavano senza neanche il mio permesso. Ora quando mi infilo la mano sotto le mutandine riesco ancora a provare quel brivido, quel piacere intenso di essere presa senza permesso… sì, lo ammetto, sono una sottomessa, una schiava…”

Scambi di coppia, rapporti a distanza e 899 erotici: il sesso nel nuovo millennio

Chi più e chi meno, a tutti noi piace dedicare alcuni momenti della nostra vita ad una delle attività più in voga di sempre: il sesso. I rapporti intimi tra due o più persone sono così diffusi e popolari da non conoscere più alcuna ombra di pregiudizio, o di tabù, o di paletto culturale: checché alcune tradizioni religiose si sforzino di criminalizzarlo, il sesso continua a spopolare come non mai anche in quei popoli apparentemente “bigotti”.

Tuttavia il sesso di oggi giorno non è più lo stesso che si faceva tempo fa, poiché è cambiato l’approccio che si ha nei confronti della materia stessa, così come sono mutati radicalmente i modi, le fantasie, gli accessori e i giochi che di fatto animano un qualsiasi rapporto di questo tipo. Non a caso, da ormai una ventina di anni assistiamo al proliferare degli scambi di coppia i quali prevedono che due coppie (di fidanzati o sposati non fa differenza) si scambino i relativi partner per una nottata o anche più. Tuttavia, per quanto gli scambi di coppia ci riconducano ad un fenomeno effettivamente esistente, è anche vero che non sono ancora molto diffusi: non sono poi così numerose le persone disposte a pensare che il proprio partner se ne vada a letto con un perfetto estraneo!

Un’altra forma di “sesso del nuovo millennio” consiste invece nei cosiddetti rapporti a distanza. Come spiega la parola stessa, ci troviamo dinanzi ad un tipo di sesso fatto virtualmente e quasi esclusivamente basato sulle parole che i due partner si scambiano tramite la cornetta telefonica (o, in alternativa, anche tramite computer o smartphone). I rapporti sessuali a distanza fungono come un valido collante per tutti quei partner che per un determinato periodo di tempo si ritrovano costretti a dover vivere distanti l’uno dall’altro, sebbene non è affatto escluso che relazioni di questo tipo siano prese in considerazione anche da coppie che di fatto hanno la possibilità di vedersi ma che di tanto in tanto desiderano sperimentare qualcosa di nuovo.

Il sesso a distanza, nato originariamente come metodo per rendere due fidanzati sempre più vicini tra loro, ha fatto nascere una sorta di fenomeno parallelo ma al tempo stesso diverso: quello dei telefoni erotici. Anche in questo caso, infatti, abbiamo a che fare con dei rapporti che si tengono in maniera del tutto virtuale, sebbene il contesto stavolta sia leggermente diverso: la cornetta telefonica non separa più due partner, quanto invece due sconosciuti (in questo caso il cliente chiamante e la telefonista hot) che tramite un accordo economico decidono di avventurarsi nella meravigliosa arte del sesso a distanza.
Hot line, call center erotici, 899 a basso costo: come decidiamo di chiamarli non ha importanza poiché sono tutti parte di una nuova frontiera che il sesso è riuscito a varcare e che, con ogni probabilità, molto difficilmente sarà disposto a lasciarsi scappare!

Telefoni hard per lesbiche? Passione pura!

Tutti noi pensiamo che i telefoni hard siano solo ed esclusivo appannaggio di quegli uomini che si muovono alla ricerca di emozioni, di interazioni e di approcci con donne disinibite. Certo, questa è sicuramente la maggioranza dell’utenza che affolla le sex line, ma è anche vero che questo settore si è sempre distinto per via della sua apertura al mondo omosessuale, bisessuale e transgender: sia tra chi vi lavora dentro, che tra i clienti chiamanti troviamo una buona percentuale di persone appartenenti alla comunità LGBT.
Un esempio lampante ci arriva dal crescente numero di lesbiche che si rivolge agli 899 a basso costo con l’obiettivo di cercare piacere e divertimento da una delle tante telefoniste erotiche. Tanto è vero che parecchie professioniste del sesso possono testimoniare come molte delle chiamate che ricevano siano ad opera di donne come loro che, molto semplicemente, provano gusti sessuali di tipo omosessuale.

Una telefonista erotica riferisce di aver tessuto più e più volte delle conversazioni con ragazze come lei: avevano tutte molta voglia di sperimentare nuovi giochi, di fare sesso a distanza con lei, di raggiungere il piacere fisico più intenso. Una testimonianza accurata e interessante ci arriva da Giulia, una delle innumerevoli donne che chiamano i telefoni erotici per avere contatti con ragazze sensuali, belle e porche all’inverosimile.

“Mi chiamo Giulia, ho 25 anni e sono lesbica. Proprio a causa di questo mio orientamento sessuale del tutto naturale e legittimo, ma ancora non molto ben visto dalla società, ho sofferto di solitudine: ho sempre dovuto fare i conti con persone che ergevano muri tra me e loro, con giudizi e preconcetti, ma soprattutto, con delle relazioni (amorose o sessuali che fossero) davvero limitate all’osso dal momento in cui di ragazze disposte a confessare la loro omosessualità in giro ne trovi ben poche.

Un po’ per sfogare la rabbia repressa, un po’ per risvegliare questa mia voglia di sesso, fatto sta che due sere fa ho chiamato un telefono erotico e mi son fatta passare una telefonista disposta ad incontri lesbo: la porcellina dall’altra parte (così amava farsi definire!) mi ha sin da subito proposto un po’ di giochetti osé che sarebbero dovuti cominciare con un po’ di bocca. Cominciava così col dirmi parole e con il fare dei gemiti che avevo la sensazione mi stesse toccando per davvero, più continuava ad emettere suoni tanto più sembrava che effettivamente stesse facendo scivolare quelle sue labbra sul mio corpo! Il piacere mi ha pervaso in un battibaleno, sentivo i brividi ed una tremenda voglia di iniziare a toccarmi; così le ho proposto di iniziare a toccarci a vicenda, provocandoci entrambe con una serie di gemiti e di fantasie che sapevamo ci avrebbero iper eccitato!

Nel giro di pochi minuti eravamo arrivate al punto tale che la voglia di arrivare all’orgasmo era davvero parecchia, tant’è che poco dopo ho iniziato ad accorgermi che stavo leccando il telefono! Pensavo forse che il telefono fosse il suo corpo, chissà, resta il fatto che quando entrambe “abbiamo concluso” la soddisfazione era inspiegabile, e il relax e la serenità che provavo mi facevano stare davvero bene.

E’ stata un’esperienza irripetibile, o meglio, che ripetibile lo sarebbe anche se mai decidessi di richiamare il telefono erotico. E dato l’enorme piacere che ho nutrito nel chiacchierare con lei, nel fare l’amore con lei, dubito che potrei non aver più voglia di ricomporre quel maledetto ma straordinario numero!”

Non solo 899 erotici: anche le TV danesi spronano le coppie a fare sesso

Chi lavora nei call center hard ha una grande attitudine al sesso e a tutto ciò che in qualche modo può riguardarlo da vicino. Ma quella del sesso non è un’arte che prendiamo in considerazione solo noi dei telefoni erotici, quanto anche persone di ogni genere ed età, delle nazionalità e delle culture più diverse!

Un esempio lampante ci arriva dalla Danimarca, paese piuttosto noto per via della sua apertura mentale verso tutti quei temi sensibili che potrebbero essere oggetto di discussione (sesso compreso). Qualche settimana fa infatti, le tv danesi hanno fatto circolare uno spot che invitava i cittadini a praticare del sesso con tanto di incitazione: “Fatelo per la Danimarca”! Si trattava di una mossa pubblicitaria messa a punto dall’agenzia di viaggi danese Spies.

Ma perchè una decisione come questa e soprattutto, per quale ragione portare la tematica del sesso sulle tv più importanti del Paese? A dir la verità in Danimarca non è che si facciano tanti problemi, ed è per questo che lo spot in questione era stato fatto girare solo ed esclusivamente per promuovere un concorso. Il funzionamento, tra l’altro, era molto semplice: le coppie interessate al concorso dovevano inserire in un sito web i dati dell’ultimo ciclo mestruale di lei, così da riuscire a capire il periodo ideale dell’ovulazione e organizzare una vacanza ad hoc per concepire un bambino; al ritorno la coppia partecipante avrebbe ricevuto un test di gravidanza da effettuare e rispedire, e solo in seguito avrebbe potuto ricevere i premi finali.

Lo spot, in sostanza, aveva l’obiettivo di sollecitare le coppie a fare sesso in vacanza: un altro grande strumento che ha aiutato noi degli 899 erotici ad abbattere uno dei tabù più forti di sempre!

Tariffe di max 93 centesimi (1 euro da Tre) dagli operatori Tim, Vodafone, Wind. La fruizione del servizio è solo per chi ha compiuto la maggiore età. Durata massima della telefonata 15 minuti.

- admin